CasatiConsiglio ComunaleGiuntaLega Paderno DugnanoMaggioranza

Casati: che pasticcio !

Ezio Casati
Ezio Primo Casati

Prima delibera urbanistica dell’Amministrazione Casati, ennesimo pasticcio. La Giunta, infatti, aveva deliberato il 10 ottobre scorso di rigettare la proposta di piano attuativo in variante al PGT di una nota società immobiliare padernese relativo ad alcune aree poste in Via Coti Zelati a Palazzolo (delibera n. 143/2019). Peccato che uno dei soci della società proponente è un PARENTE PROSSIMO DEL SINDACO! Dunque, per espressa previsione normativa, il Sindaco non avrebbe potuto né votare e nemmeno presenziare alla seduta di Giunta (figuriamoci presiedere!) perché in conflitto di interessi, potendo influenzare il voto degli assessori.

Per questo motivo, all’indomani della delibera la Lega in persona del Capogruppo Bogani ha subito segnalato per iscritto il conflitto di interessi del Sindaco al Segretario comunale chiedendo le opportune verifiche. Grazie alla segnalazione della Lega, la Giunta ha quindi ANNULLATO in autotutela lo scorso 30 ottobre la propria delibera urbanistica (la prima del proprio mandato) perché ritenuta da loro stessi “ILLEGITTIMA” a causa del CONFLITTO DI INTERESSI DEL SINDACO (parole loro!).

Com’é possibile che un Sindaco con così tanta esperienza alle spalle sia così SPROVVEDUTO da non sapere che stava effettuando una delibera illegittima perché parente di uno dei proponenti? Gli altri Assessori erano a conoscenza del legame di parentela del Sindaco e perché rimangono
in silenzio? Cosa sarebbe successo se la Lega non fosse intervenuta e qualcuno avesse fatto ricorso al TAR ? Il Comune avrebbe speso soldi pubblici per difendersi e magari anche pagare i danni!

Ci aspettiamo ora che la Giunta chieda al più presto al Consiglio Comunale di pronunciarsi su questa variante al PGT, essendo il Consiglio l’organo competente ad approvare o a bocciare la proposta. E ci aspettiamo anche che i partiti di maggioranza ci dicano cosa pensano di questo ennesimo pasticcio.

E non é finita…